Tempo


Castelli


Di fronte al porto di Gaios, si trova l’isoletta di Ai Nikolas, di superficie di approssimatamente 15 ettari, la cui cima è di 45m di altezza, predomina il castello, che dopo il relativo permesso di Venezia, nel 1423, fu costruito da Adamo II. Come Ippolito, per proteggere gli abitanti dai pirati. La sua entrata stava nella parte sudest dell’isola. Dopo la rivoluzione di 1810, i francesi la portarono nella parte nordovest, ove si trova tuttora. Fu allora che trasformarono anche la parte interiore, creando rampe per poter trasportare, alle mura, i cannoni. È conservato molto bene. La Cisterna veneziana, quella inglese con piccoli danni, la polveriera, l’osservatorio la cosidetta “guardiola”, la caserma senza tetto ed i cannoni sui merli.

L’isoletta fu alberata nel 1930, con iniziativa di Nikos Bòikos (Bitsitsìs), dagli alunni dell’epoca ed oggi costituisce un paesaggio di bellezza naturale, protetto dallo stato e che dopo lunghe lotte dei paxani, si aspira alla sua protezione assoluta.

È già in realizzazione un programma di valorizzazione dell’isola e del castello, che finora è visitabile con il permesso delle autorità, per il pericolo d’incendi nella pineta. Si tratta della mondatura di alberi, cespugli ecc.,impianto di sistemi antincendio, manutenzione e riparazione del castello, cosicché sia raggiungibile da tutti e che tutti possano godere della sua bellezza naturale, la stupenda vista e conoscere da vicino il luogo, dove si svolse la storia di Paxoi.

 

 



Paxos Tourist Guide 2015
     
 
Powered by Double Click
Φωτογραφικό υλικό: Σπύρος Κολοβός & Δημήτριος Κίντζιος